Istituto Istruzione Superiore Vinci Migliara Alessandria

Istituto di Istruzione Superiore

"VINCI-NERVI-FERMI-MIGLIARA"

Via Trotti 19 - Alessandria 15121
Tel. 0131252217 - Fax: 013143200
email: alis00600n@istruzione.it
pec: alis00600n@pec.istruzione.it


Indirizzo Servizi Commerciali

Indirizzo Servizi Commerciali

L’IPSC Giovanni Migliara concorre alla formazione del cittadino nella società della conoscenza e tende a valorizzare la persona nel suo ruolo lavorativo. La mission dell’Istituto si basa su tre punti cardine: Valorizzare la cultura del lavoro realizzando alleanze formative sul territorio con il mondo del lavoro e delle professioni Utilizzare il laboratorio come metodologia di apprendimento. Educare alla legalità. IL PERCORSO L'Istituto Professionale per il Commercio "G. Migliara", situato in via Trotti 17 ad Alessandria, è accreditato come Agenzia Formativa presso la Regione Piemonte. Con il decreto legislativo n. 61/2017 l’istruzione professionale si è trasformata in un laboratorio permanente di ricerca e di innovazione, in continuo rapporto con il mondo del lavoro, motore di sviluppo e di crescita. La struttura dei nuovi percorsi dell’istruzione professionale è centrata sulla personalizzazione del percorso di apprendimento per ogni studente attraverso un Progetto Formativo Individuale che ha come obiettivo quello di evidenziare i saperi e le competenze acquisiti dagli studenti sia in modo formale (a scuola) che informale (nelle molteplici attività di laboratorio e di alternanza) e di rilevare potenzialità e carenze al fine di motivare e orientare gli studenti nel definire il proprio percorso formativo e professionale, in base alle caratteristiche dello studente e ai bisogni del territorio. Permane la struttura quinquennale, con il rilascio del diploma di istruzione secondaria superiore, ma il percorso dello studente è caratterizzato da traguardi intermedi così articolati: Un biennio unitario per raggiungere gli obiettivi fondamentali dell’obbligo d’istruzione che si conclude con il rilascio di una ‘CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE’. Alla fine del primo anno, pertanto l’alunno non potrà essere respinto e, se non avrà raggiunto le competenze e le conoscenze previste dalle unità di apprendimento riceverà attivo supporto per il loro recupero. Al terzo anno si consegue la QUALIFICA di OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE valida sul territorio nazionale ed europeo, che prevede un’attività di stage già dal secondo anno presso aziende del territorio e spendibile nel mondo del lavoro. Al termine del quinto anno si consegue il DIPLOMA DI TECNICO DEI SERVIZI COMMERCIALI per affrontare le scelte per il proprio futuro lavorativo o di studio con accesso a tutte le facoltà universitarie: lo studente possiede competenze specifiche relative all’amministrazione delle imprese, in particolare nelle attività connesse alla gestione del sistema informativo, agli adempimenti di natura civilistica e fiscale di un’azienda, al marketing ed alla comunicazione aziendale. L'OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE È IN GRADO DI: contribuire alla realizzazione della gestione commerciale, dell'area amministrativo-contabile e degli adempimenti amministrativi ad essa connessi; svolgere funzioni di segreteria e di front office con clienti e fornitori; collaborare alla gestione degli adempimenti di natura civilistica e fiscale; utilizzare strumenti informatici e programmi applicativi di settore. IL TECNICO DEI SERVIZI COMMERCIALI È IN GRADO DI: individuare le tendenze dei mercati locali, nazionali e internazionali; interagire nel sistema azienda e riconoscere i diversi modelli di strutture organizzative aziendali; svolgere attività connesse all’attuazione delle rilevazioni aziendali con l’utilizzo di strumenti tecnologici e software applicativi di settore; contribuire alla realizzazione dell’amministrazione delle risorse umane con riferimento alla gestione delle paghe, al trattamento di fine rapporto ed ai connessi adempimenti previsti dalla normativa vigente; interagire nell'area della logistica e della gestione del magazzino con particolare attenzione alla relativa contabilità; interagire nell'area della gestione commerciale per le attività relative al mercato e finalizzate al raggiungimento della customer satisfaction; partecipare ad attività dell’area marketing ed alla realizzazione di prodotti pubblicitari; realizzare attività tipiche del settore turistico e funzionali all’organizzazione di servizi per la valorizzazione del territorio e per la promozione di eventi; applicare gli strumenti dei sistemi aziendali di controllo di qualità e analizzare i risultati; interagire col sistema informativo aziendale anche attraverso l’uso di strumenti informatici e telematici. SBOCCHI PROFESSIONALI Tecnico amministrativo - contabile in: imprese produttive e di servizi (industrie, aziende agricole, banche, assicurazioni, aziende della grande e piccola distribuzione), studi professionali (notai, avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro ecc.), aziende pubbliche (Ospedali Trasporti, Poste, Pubblica amministrazione) Addetto alla segreteria aziendale  Addetto al front/back office Addetto alle vendite Addetto alla gestione risorse umane Addetto alla contabilità gestionale e fiscale informatizzata Operatore E-commerce NUOVA DIDATTICA Accanto alle lezioni tradizionali e all’utilizzo del labo­ratorio, per l’apprendimento si attua la didattica per competenze che persegue l’obiettivo di far acquisire agli studenti competenze spendibili direttamente nei vari con­testi di vita, di studio e di lavoro. Fanno parte integrante del nostro piano dell’offerta formativa: Certificazioni linguistiche Partecipazione a spettacoli teatrali anche in lingua inglese o francese Visite e viaggi di istruzione in Italia e/ o all’estero Partecipazione a manifestazioni sportive Possibili incontri formativi per il lavoro all’estero Lezioni di esperti, incontri con imprenditori e manager, visite aziendali guidate TRAL (Tecniche di Ricerca Attiva del Lavoro) Adesione a progetti proposti da enti e/ o agenzie formative del territorio Stages in aziende del territorio Attività di recupero e sostegno per alunni che presentano difficoltà nello studio delle discipline Attività di integrazione dei soggetti diversamente abili Lavoro nell’ambito del contratto di apprendistato


EDUSCOPIO  2019

EDUSCOPIO 2019

I nostri risultati 2019

Indirizzo Elettrico

Indirizzo Elettrico

Operatore elettrico L’operatore elettrico è tecnico specializzato nella progettazione di impianti elettrici civili ed industriali. Installa apparecchiature elettriche ed elettroniche (centrali di comando per cancelli automatici, quadri di comando e manovra di macchine elettriche ecc..). Esegue gli stessi impianti elettrici da lui progettati, fa ricerca guasti su impianti o quadri di comando. Con l’ausilio di PLC (micro computer programmabili) progetta veri e propri programmi gestionali di controllo per automazioni di quadri di comando elettromeccanici. Il profilo professionale dell’operatore elettrico individua un lavoratore in grado di svolgere la propria attività nell’esecuzione di impianti elettrici sia per uso civile che industriale in Bassa Tensione. Al termine del corso di studi, deve possedere le seguenti caratteristiche: solida cultura tecnico-scientifica di base; capacità di adeguarsi prontamente a nuove tecnologie e modi di operare; saper ragionare per modelli e sistemi. Disporre di una solida cultura tecnico-scientifica significa essere provvisto delle seguenti conoscenze: elettrotecnica e principali argomenti di elettronica industriale; norme di legge relative alla sicurezza; funzionamento e caratteristiche di impiego delle principali apparecchiature elettriche ed elettroniche; caratteristiche tecniche degli impianti elettrici; elementari conoscenze di automazione; norme per il disegno degli schemi elettrici; uso dei principali strumenti per misure elettriche. Disporre di una solida cultura tecnico-scientifica significa essere provvisto delle seguenti capacità: leggere uno schema elettrico; progettare schemi di non eccessiva complessità; disegnare schemi elettrici; eseguire impianti a regola d’arte secondo le norme della buona tecnica; eseguire controlli ed individuare guasti; eseguire le principali misure elettriche. Avere la capacità di adeguarsi prontamente a nuove tecnologie e modi di operare richiede il possesso dei seguenti requisiti: discreta cultura generale; conoscere diversi tipi di linguaggio utilizzati nella tecnica e capacità di evidenziarne i legami; cultura tecnico-scientifica indirizzata alla comprensione dei fenomeni e loro correlazione con i problemi derivanti nella pratica operativa. Il saper ragionare per modelli e sistemi presume la conoscenza e la capacità di usare i seguenti tipi di comando: elettromeccanico; elettronico (con particolare riguardo ai controllori programmabili ed ai diversi linguaggi di programmazione); pneumatico (solo la parte applicativa).   Tecnico delle industrie elettriche Il tecnico delle industrie elettriche può svolgere un ruolo attivo e responsabile di progettazione, esecuzione di compiti, coordinamento di personale, organizzazione di risorse e gestione di unità produttive nei campi della distribuzione e dell’utilizzazione dell’energia elettrica e ne conosce le modalità di produzione. Sia in un contesto di lavoro autonomo che in un contesto produttivo industriale, Il tecnico delle industrie elettriche sarà in grado di: progettare impianti elettrici civili ed industriali di comune applicazione; utilizzare la documentazione tecnica relativa alle macchine, ai componenti ed agli impianti elettrici; intervenire sul controllo dei sistemi di potenza; saper scegliere ed utilizzare i normali dispositivi di automazione industriale; gestire la conduzione, da titolare o di responsabile tecnico, di imprese installatrici di impianti elettrici. Il tecnico delle industrie elettriche è preposto a svolgere un ruolo complesso in riferimento sia alla gestione delle risorse umane (capacità di lavorare in gruppo, di controllare e coordinare il lavoro degli operatori alle macchine ed agli impianti) che alla gestione delle risorse materiali e degli interi processi produttivi (conoscenze adeguate a coordinare operativamente il reperimento e l’impiego delle risorse). Il tecnico delle industrie elettriche conosce, applica e fa applicare, oltre che le nozioni tecniche delle mansioni professionali assunte, le norme di sicurezza in vigore, le norme amministrative riguardanti la gestione del personale, l’aggiudicazione degli appalti, la contabilità ed il collaudo delle opere; sa documentare il proprio lavoro nei suoi aspetti tecnici, amministrativi e organizzativi, consultare manuali e testi tecnici in lingua straniera. Al termine del quinto anno Il tecnico delle industrie elettriche deve pertanto essere in grado di: analizzare ed identificare le problematiche connesse ai sistemi di distribuzione e di utilizzazione in BT; conoscere le caratteristiche funzionali e di impiego dei dispositivi elettronici per il comando, controllo e regolazione delle macchine elettriche; applicare dispositivi elettronici programmabili per la gestione di impianti elettrici sia in ambito civile che industriale; saper analizzare un problema di automazione attraverso diversi linguaggi di programmazione; saper utilizzare software applicativi per il disegno e la progettazione di impianti elettrici.    

Indirizzo Elettronico

Indirizzo Elettronico

Operatore elettronico L’Operatore Elettronico è il tecnico che progetta e realizza qualsiasi tipo di scheda elettronica di comando o di ausilio a circuiti elettronici utilizzatori. Installa apparecchiature elettriche ed elettroniche (centrali di comando per cancelli automatici, quadri di comando e manovra di macchine elettriche ecc..). Esegue gli stessi circuiti elettronici da lui progettati, fa ricerca guasti su schede elettroniche o quadri di comando. Con l’ausilio di PLC (micro computer programmabili) progetta veri e propri programmi gestionali di controllo per automazioni di quadri di comando elettromeccanici. Tecnico delle industrie elettroniche Il tecnico delle industrie elettroniche può svolgere un ruolo attivo e responsabile nella realizzazione di semplici progetti, esecuzione di compiti, coordinamento di personale, organizzazione di risorse e gestione di unità produttive nei campi dell’elettronica industriale e delle telecomunicazioni. Sia in un contesto di lavoro autonomo che in un ambito produttivo industriale Il tecnico delle industrie elettroniche è in grado di: progettare circuiti elettronici di comune applicazione nel campo dell’elettronica industriale e delle telecomunicazioni; utilizzare la documentazione tecnica relativa ai componenti e dispositivi elettronici; scegliere dispositivi e apparecchiature in base a criteri tecnici ed economici; installare e collaudare sistemi di controllo e di telecomunicazioni, intervenendo in fase di manutenzione di primo livello; gestire la conduzione di imprese installatrici di dispositivi elettronici e di sistemi di telecomunicazione. Il tecnico delle industrie elettroniche è preposto a svolgere un ruolo complesso in riferimento sia alla gestione delle risorse umane (capacità di lavorare in gruppo, controllare e coordinare il lavoro degli operatori alle macchine e agli impianti), sia alla gestione delle risorse materiali e degli interi processi produttivi (conoscenze adeguate a coordinare operativamente il reperimento e l’impiego delle risorse). Il tecnico delle industrie elettroniche conosce, applica e fa applicare le norme di sicurezza in vigore, l’aggiudicazione degli appalti, la contabilità ed il collaudo delle opere, sa documentare il proprio lavoro nei suoi vari aspetti, tempi, amministrativi ed organizzativi, sa consultare manuali e testi tecnici in lingua straniera. Al termine del quinto anno Il tecnico delle industrie elettroniche deve pertanto essere in grado di: conoscere le caratteristiche funzionali e di impiego dei dispositivi elettronici per il comando, il controllo e la regolazione; conoscere le tecniche di trasmissione di interfacciamento e di elaborazione dei segnali; conoscere le tecniche di trasmissione di segnali logici ed analogici; scegliere, installare ed usare dispositivi di ricezione e trasmissione, nonché i relativi strumenti di misura e collaudo.  

Indirizzo Meccanico

Indirizzo Meccanico

  Operatore meccanico Il profilo professionale dell’operatore meccanico configura un prestatore d’opera in grado di svolgere la propria attività nella produzione di pezzi meccanici. L’operatore meccanico di produzione deve possedere, al termine del corso di studi, le seguenti caratteristiche: solida cultura tecnica e scientifica di base. disponibilità ad essere flessibile. saper ragionare per modelli e sistemi. La cultura tecnica di base consiste nelle seguenti conoscenze: importanza della produttività e della economicità delle lavorazioni; lavorabilità dei materiali; uso degli utensili e degli attrezzi; funzionamento delle macchine utensili; preparazione delle macchine utensili, utensili ed attrezzi; attrezzamento delle macchine utensili. Le capacità tecniche di base sono le seguenti: saper leggere un disegno tecnico; preparazione degli strumenti di lavoro; esecuzione di controlli; manutenzione di macchine; realizzazione di semplici movimentazioni per l’automatizzazione della produzione. Il saper ragionare per modelli e sistemi implica la conoscenza e l’uso dei seguenti tipi di comando automatico: pneumatico; oleodinamico; idraulico; Si richiede inoltre il solo uso dei seguenti comandi: elettromagnetici; elettronici. La flessibilità implica la conoscenza di: elementi generali di elettronica e informatica; macchine motrici e operatrici.   Tecnico delle industrie meccaniche Il tecnico delle industrie meccaniche  svolge il ruolo di organizzazione e coordinamento operativo nel settore produttivo. Per adempiere a questa funzione deve essere in grado di gestire sistemi di automazione, attrezzare le relative macchine, sovrintendere al lavoro diretto sulle macchine (CNC, DNC, CAD, CAM), coordinare i controlli qualitativi e gestire la manutenzione.Tale processo formativo, atto a determinare una mentalità di operatore di processo, contiene i prerequisiti utili sia per ulteriori approfondimenti, sia per il raccordo con la formazione in azienda. Alla fine del quinto anno Il tecnico delle industrie meccaniche dovrà essere in grado di realizzare e gestire un completo ciclo di produzione, in modo particolare dovrà sapere: gestire tempi, metodi e costi di segmenti produttivi; tradurre un disegno di progetto in disegno di fabbricazione; le modalità di controllo di qualità al fine di analizzare e poter intervenire nei processi produttivi; le potenzialità dei sistemi flessibili di produzione. Dovrà inoltre essere in grado di sapere: effettuare, secondo i protocolli UNI, corrette misurazioni, scegliendo opportunamente la strumentazione per le misure; controllare in ogni fase il processo di lavorazione dei materiali; le modificazioni del materiale dopo i trattamenti termici; individuare macchine operatrici e utensili per l’attuazione della produzione; gestire autonomamente una macchina utensile a CN; gestire autonomamente pacchetti applicativi CAD. Il tecnico delle industrie meccaniche dovrà avere buona conoscenza tecnico-scientifica della meccanica applicata alle macchine in merito a: le problematiche inerenti l’equilibrio dei corpi liberi vincolati; le leggi del moto; la resistenza dei materiali; dimensionamento e verifica di organi meccanici. Per quanto concerne l’apprendimento delle leggi fondamentali della meccanica dei fluidi, dovrà essere in grado di: applicare a situazioni reali i principi fondamentali dell’idraulica; scegliere correttamente, in funzione dell’utilizzazione, il tipo di macchina idraulica; sviluppare applicazioni numeriche di termodinamica; scegliere correttamente, in funzione dell’utilizzo, il tipo di macchina termica. Il tecnico delle industrie meccaniche deve inoltre, dopo aver assimilato i principi basilari dei fenomeni elettrici, disporre di strumenti e supporti per affrontare correttamente le tematiche inerenti alla gestione ed al controllo della macchine utensili, con capacità di eseguire verifiche di regolare funzionamento di macchine utensili, con l’utilizzo di sistemi elettronici.  


Indirizzo Odontotecnici

Indirizzo Odontotecnici

Settore Odontotecnico Diploma di abilitazione all’esercizio dell’arte sanitaria ausiliaria di odontotecnico Il corso di studi, della durata di cinque anni, formerà un odontotecnico diplomato con conoscenze, competenze e capacità adeguate per la realizzazione di tutti i tipi di protesi dentarie; nel biennio finale l’allievo dovrà frequentere degli stages presso laboratori odontotecnici esterni e avrà la possibilità di seguire eventuali seminari di aggiornamento tenuti da esperti del settore presso il nostro istituto. Al termine dei cinque anni l’allievo potrà conseguire i seguenti titoli: diploma di maturità odontotecnica (che consentirà di iscriversi a qualsiasi facoltà universitaria) diploma di abilitazione all’esercizio dell’arte sanitaria ausiliaria di odontotecnico (che consentirà l’esercizio in proprio di un laboratorio odontotecnico) Il profilo professionale dell’odontotecnico configura un prestatore d’opera in grado di svolgere la propria attività (inquadrata tra le arti ausiliarie delle professioni sanitarie) nella produzione di protesi dentali definitive. L’odontotecnico, al termine del quinto anno del corso di studi, acquisite capacità di comprensione, analisi, sintesi applicazione e valutazione, deve sapere: realizzare tutti i tipi di protesi dentali fisse, mobili e miste, tenendo conto di funzione, estetica e durata; realizzare apparecchi ortodontici; conoscere in maniera completa materiali, strumenti e tecniche di lavoro, acquisendo capacità di confronto e scelta; fornire ed elaborare informazioni anche ai fini dell’aggiornamento nel campo professionale, considerata la continua evoluzione nel settore; inserirsi nel mondo del lavoro con competenza e deontologia.  

Indirizzo Moda

Indirizzo Moda

  Operatore della moda L’operatore della moda possiede competenze ed abilità, supportate dall’area culturale comune alle scuole secondarie superiori, per inserirsi in qualsiasi realtà produttiva dell’industria e dell’artigianato. Interpreta e produce un figurino essenziale, graficamente chiaro, corretto nelle proporzioni, verificabile nel laboratorio di modellistica; lo correla di note sartoriali esaurienti ed appropriate e lo completa di campionature di tessuti e conterie. Conosce ed applica la modellistica artigianale ed industriale e la confezione artigianale. Conosce ed utilizza, secondo la sequenza ordinata che egli stesso programma, i principali strumenti ed impianti di laboratorio. Conosce, sceglie ed indica il tessuto idoneo al modello progettato in laboratorio e ne valuta le caratteristiche merceologiche di base. Può esercitare in aziende di produzione specialistica e di costumi storici. Unico nel Basso Piemonte e Liguria: Diploma di qualifica statale “OPERATORE MODA” (Triennale). Tecnico dell’abbigliamento e della moda Il tecnico dell’abbigliamento e della moda è figura essenziale nelle imprese dell’abbigliamento come supporto al marketing, all’ufficio modellistica e stile, alla produzione. Sa recepire gli input dell’area commerciale e li trasferisce all’area creativa contribuendo all’ideazione delle collezioni. Contribuisce alla definizione delle tendenze moda; interpreta gli schizzi dello stilista e trasferisce in disegni tecnici gli elementi strutturanti il capo. Sovrintende alla realizzazione del prototipo e alle prove di vestibilità. Realizza le schede tecniche e la distinta base. Usa gli strumenti informatici per sviluppare le regole del capo ed archiviare dati e disegni. Collabora con l’ufficio acquisti per l’individuazione dei materiali. Conosce ed applica le normative relative alla qualità del prodotto ed alla corretta etichettatura del capo. Conosce ed applica la legislazione relativa all’uso ed alla titolarità dei marchi. Può esercitare in cooperative artigianali, industrie del settore, studi stilistici e come libero professionista.  


EDUSCOPIO  2019

EDUSCOPIO 2019

I nostri risultati 2019

Orario Ricevimento Docenti 20192020

Orario Ricevimento Docenti 2019/2020

Orario Ricevimento Docenti 2019/2020

CARTELLINI DOCENTI DEFINITIVO

CARTELLINI DOCENTI DEFINITIVO

ORARIO DEFINITIVO


UNA TARGA DEL FAI AL VINCI

UNA TARGA DEL FAI AL “VINCI”

A ricordo della prof.ssa Lucia Conca

DIGITAL NEXT

DIGITAL NEXT

ACQUI TERME 1-2-3 OTTOBRE 2019

Festival della Crescita

Festival della Crescita

Terziario e Innovazione - Palazzo del Monferrato

Borsa di studio Claudia e le altre alla VA Migliara

Borsa di studio "Claudia e le altre" alla VA Migliara

L'ideale "staffetta" tra nonna Albertina e i ragazzi della VA


Segreteria Orari Ricevimento 20192020

Segreteria Orari Ricevimento 2019/2020

Orario segreteria dal 14/10/2019

Tg Vinci Migliara

Tg Vinci Migliara

Al via la prima edizione

Anche questanno  linformatica al Vinci    donna

Anche quest'anno l'informatica al "Vinci" è … donna!

PROGETTO NERD (NON È ROBA PER DONNE?)

Al Salone del Libro di Torino

Al Salone del Libro di Torino.

I ragazzi della VA AFM presentano il loro elaborato


La colletta alimentare

La colletta alimentare

Una giornata dei volontari del nostro gruppo Vol.Pe

LUrlo e la Voce

L'Urlo e la Voce

La mostra di Caravaggio in San Giacomo della Vittoria

Per non dimenticare gli orrori delle Foibe

Per non dimenticare gli orrori delle Foibe

La mostra a palazzo Cuttica


GDPR

GDPR

Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo

Una targa per Maria Cristina

Una targa per Maria Cristina

Sabato 30 marzo alle ore 10.30 si è svolta nel nostro Istituto la cerimonia di intitolazione dell'aula di sostegno del Migliara in memoria della professoressa  Maria Cristina Carbone, con una targa, alla presenza dei familiari e di alcuni colleghi e allievi. Mancata un anno fa, la professoressa ha saputo trasmettere a tutti noi forza, coraggio e voglia di vivere. Grazie, amica carissima, non ti dimenticheremo mai.


LeggiVinci Dicembre 2018

Leggi&Vinci Dicembre 2018

Leggi&Vinci Dicembre 2018


Seconda giornata nazionale Il nodo Blu

Seconda giornata nazionale "Il nodo Blu"

Il fuoco non si spegne col fuoco.

La violenza limita la libert anche la TUA

La violenza limita la libertà, anche la TUA!

Tutti insieme contro il bullismo


Codice Disciplinare Dipendenti Enti Pubblici

Codice Disciplinare Dipendenti Enti Pubblici

Codice Disciplinare Dipendenti Enti Pubblici

Piano Annuale Attivit Docenti AS 20192020

Piano Annuale Attività Docenti A.S. 2019/2020

Piano Annuale Attività Docenti A.S. 2019/2020

 Coordinate bancarie istituto

Coordinate bancarie istituto

Nuove coordinate bancarie istituto


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.